Psicoterapia Familiare

FLe famiglie sono un sistema complesso, creato da diverse persone, con differenti ruoli e personalità. La complessità sta nel fatto che tale sistema non è semplicemente la somma dei diversi individui che la formano, ma molto di più!!
E’ un complicato, aggrovigliato e meraviglioso intersecarsi di dinamiche relazionali, che si muovono su tante infinitesimali sfaccettature che riguardano il ciclo vitale di ognuno e della famiglia tutta, i compiti.

Ma andiamo a vedere più da vicino: accade che le famiglie sperimentino problemi e difficoltà nel corso del ciclo di vita, quali la nascita di un figlio, l’inserimento a scuola, l’adolescenza e l’uscita di casa dei figli (nido vuoto), lutti, malattie, eventi traumatici e inattesi ecc.

A volte la riorganizzazione rispetto alla nuova situazione non avviene facilmente, le abituali modalità relazionali e comportamentali utilizzate e le soluzioni tentate possono risultano inadeguate per superare la crisi. Si assiste pertanto a una sofferenza di tutta la famiglia che può essere espressa attraverso un’elevata conflittualità e una manifestazione di sintomi e disagi a carico di uno o più membri del sistema familiare. la famiglia in questi casi si blocca va in stallo, non riuscendo a trovare delle soluzioni e vie d’uscita adeguate.

In questi momenti non riesce a cogliere le risorse che ha al proprio interno, continua così a girare a vuoto, aumentando i livelli di frustrazione, ansia e a volte rabbia dei propri membri.

In terapia il problema familiare viene contestualizzato e compreso nel suo significato intrinseco attraverso differenti livelli di osservazione: il terapeuta esplora le relazioni interpersonali tra i membri, la storia familiare e la fase di ciclo vitale che sta attraversando, le storie individuali dei suoi componenti e delle famiglie d’origine. All’interno della stanza di terapia, la famiglia e’ sostenuta a condividere aspetti della vita quotidiana, fantasie, punti di vista divergenti, esigenze e bisogni, in clima intenso, profondo, rispettoso e giocoso allo stesso tempo. A ciascuno viene data la possibilità di confrontarsi con gli altri nel rispetto dei tempi (propri ed altrui), degli spazi e delle diverse individualità.

Il terapeuta, in qualche modo, introduce nel sistema (famiglia) elementi di maggiore complessità, propone visioni alternative rispetto a quella univoca e stereotipata che la famiglia ha della propria realtà; la comunicazione e l’osservazione da lineare diviene circolare, il campo d’osservazione si allarga per vedere che ognuno è connesso agli altri in intricate e peculiari dinamiche inter-relazionali. tutto questo con l’obiettivo che la famiglia possa riconsiderare la propria realtà e rimettere in moto il processo evolutivo, allargando il ventaglio delle scelte possibili. Sarà comunque la famiglia stessa a creare le forme e le direzioni, del tutto imprevedibili del proprio cambiamento, divenendo “l’artefice della propria guarigione” (Bateson, 1979).

In terapia si viene a creare un nuovo e unico sistema, formato dai terapeuti e dalla famiglia stessa, e qui si co-crea e co-costruisce un nuovo sistema più dinamico e flessibile, ma soprattutto più consapevole. questo avviene attraverso la ricerca comune delle risorse di ognuno e del sistema stesso, di nuove soluzioni possibili e la ri-narrazione condivisa delle storie, vengono riattivate le potenzialità creative della famiglia.

L’obiettivo della terapia familiare e’ condurre le famiglie a trovare il proprio modo di affrontare diversamente le criticità, avere gli strumenti adeguati alla soluzione delle problematiche, facendo leva sulle risorse e sulle potenzialità individuali e familiari, al fine di creare un nuovo equilibrio che possa garantire il benessere dei suoi membri e quello dell’intera famiglia.

La terapia familiare e’ indicata quando il disagio di uno dei membri investe e ha ripercussioni su tutta la famiglia, quando il disagio e’ espresso da un bambino o un adolescente oppure quando la sofferenza e’ connessa ad un evento stressante che coinvolge l’intero nucleo familiare (lutto, separazione e divorzio, perdita del lavoro ecc.).

La terapia familiare, è un’esperienza faticosa, che passa attraverso la sofferenza, la scoperta, l’andare avanti e l’arrestarsi, per arrivare a nuove consapevolezze, nuovi equilibri e nuove dinamiche relazionali.

La terapia familiare è un’esperienza meravigliosa, profonda e intensa che permette a tutto il sistema terapeutico di condividere momenti di intenso scambio umano e emotivo. Sono grata a tutti i pazienti che ogni giorno mi permettono di vivere tale esperienza, che non è da tutti e che arricchisce i nostri animi.

FAMILIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code